Il Piccolo Blog

Armadio bifacciale divisorio, dividere e arredare allo stesso tempo

Dividere le stanze senza cartongesso e lavori di muratura si può

Una soluzione abitativa che sta prendendo sempre più piede è quella che fa ricorrere a un armadio bifacciale divisorio. Esso serve per organizzare lo spazio senza essere costretti ad alzare cartongesso, muri e pareti ma anche senza dare il via a lavori di muratura che sono frequentemente dispendiosi oltre che lunghi in termine di tempistiche. Il suo obiettivo è proprio quello di separare gli ambienti ed è sicuramente una soluzione ottimale sotto molti punti di vista.

Esso può essere usato come parete divisoria e come separatore di ambienti, senza correre il rischio di avere problemi di luminosità perché l’armadio bifacciale divisorio scherma la luce senza bloccarla del tutto e mantiene il circolo dell’aria.  Questa tipologia di armadio, rifinita anche nella parte superiore, non sfigura al centro della stanza proprio perché, da qualunque posizione lo si guardi, esso è assai gradevole alla vista. Le ante e i cassetti possono essere predisposti di modo che si aprano su entrambi i lati e per le più svariate funzioni. Un armadio bifacciale divisorio può fungere da mobile soggiorno, scarpiera, guardaroba e contenitore. Affiancando dei pannelli a degli elementi di arredo come una scrivania o una libreria è possibile rendere l’armadio ancora più funzionale.

L’armadio bifacciale divisorio è una soluzione per ogni tipo di stanza

Può essere utile in diverse occasioni come la separazione della zona giorno da quella notte in un monolocale, quella della zona guardaroba dalla zona notte o ancora per demarcare l’ingresso dal soggiorno per chi vive in un open space.

Un armadio bifacciale divisorio permette di dividere sia uno sia due ambienti. Se l’obiettivo è dividere un ambiente, come una cucina a vista da un soggiorno in un open space (un’alternativa a una parete divisoria, magari in vetro) o una stanza da letto per due ragazzi, è possibile, per esempio, sistemare l’armadio bifacciale divisorio nel centro della cameretta e poi inserire ai lati due letti, due scrivanie e due comodini di modo che ognuno abbia la propria stanza con tutte le funzionalità di cui necessita. In questo caso, c’è da prestare particolare attenzione alle fonti di luce. Se, ad esempio, c’è soltanto una finestra, può essere necessario ripiegare su fonti di luce alternative altrimenti quella che entra dalla finestra rischiarerà soltanto una parte della stanza.

Con una parete attrezzata, organizzato in vari modi: l’idea

Chi, invece, aspira a utilizzare questa tipologia di armadio per la divisione di due ambienti come cucina e soggiorno, zona giorno e zona notte e via dicendo, avrà piacere di sapere che qualsiasi stanza della casa può essere separata da un’altra facendo uso dell’armadio bifacciale divisorio.

Esso garantisce, in ogni caso, una massima funzionalità degli ambienti e il miglior uso possibile degli spazi e può essere affiancato anche da una parete attrezzata, per renderlo ancora più efficiente. Questa tipologia di armadio si rivela particolarmente utile per chi ha necessità di rendere più funzionale la propria stanza da letto. Se questa è sufficientemente grande, è possibile sistemare l’armadio bifacciale nel centro della stessa di modo da creare una sorta di area relax tutta per te, o un angolo dedicato al lavoro.

Materiali e colori, la scelta per un armadio bifacciale che divida è ampia

Per quanto riguarda materiali e colori, l’armadio bifacciale divisorio deve logicamente inserirsi in quello che è il contesto della casa, ma sostanzialmente non ci sono limiti. Spesso gli armadi sono pensati come strutture massicce in legno, materiale che si adatta bene a locali classici e moderni, magari laccato per renderlo brillante. Ma anche il metallo ben si addice a una casa contemporanea. Per i colori, nelle camere piace il bianco, oppure il legno lasciato al naturale. Però si può veramente usare ogni colore, purché sia in armonia o in contrasto studiato col resto: le tinte brillanti piacciono soprattutto nei contesti moderni.

Devi realizzare un progetto di Interior Design?
Devi arredare casa o un singolo ambiente?

Scegli una falegnameria di alto livello.
Contattaci

Il Piccolo, falegnameria a conduzione familiare di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 50 anni di esperienza, Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta i brand più prestigiosi dell’arredamento mondiale.
Il Piccolo progetta, produce e vende il meglio dell’interior design made in Italy, seguendo il cliente dalla progettazione fino alla realizzazione, consegna e posa del lavoro, integrando il processo con un servizio di assistenza preciso e professionale. CONTATTACI!

Il Piccolo, attivita’ di famiglia di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 40 anni di esperienza Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta molti dei marchi

Iscriviti alla Newsletter

Altri articoli dal nostro blog

Scopri i trend dell'interior design nel 2021! Scarica l'e-book