Il Piccolo Blog

Arredare giapponese vuol dire scegliere il relax. In una parola: zen!

Arredare giapponese

Perché la filosofia orientale piace e invade anche l’arredamento

In un’epoca moderna dove si va sempre di corsa, la parola zen è diventata un must per chi vuole rallentare e vivere in modo diverso. Il Giappone e l’Oriente, proprio col loro modo di intendere la vita, hanno invaso anche la nostra cultura e in molti lo sposano scegliendo di arredare giapponese la propria casa, in una ricerca di serenità e calma.

Nelle loro case, gli orientali creano ambienti rilassanti, ampi, ariosi, dove prevale la serenità, sia dal punto di vista dei materiali che dei colori. Arredare giapponese vuol dire sposare il minimalismo, dunque in senso lato il modo di vivere zen, concentrato sull’essere e sul presente, senza troppi orpelli.

Nell’arredare giapponese, le pareti non sono fisse

Chi vuole arredare seguendo la filosofia giapponese, se possibile, dovrà dare vita a ambienti open space. Servono ampie porte scorrevoli e un tocco in più lo darebbero dei pannelli verticali in carta di riso, capaci di dividono gli ambienti senza essere statici. Per i giapponesi, le porte non sono elementi fissi che dividono ma elementi mobili per scandire gli spazi.

Una casa giapponese ideale ha finestre molto grandi e uno sbocco come un balcone in ogni stanza. Uno dei punti chiave della filosofia di arredamento giapponese e orientale è infatti l’aria che circola, libera tra le stanze. I punti chiave, come il tavolo da pranzo, sono collocati vicino alle finestre, in modo da catturare in pieno la luce. In ogni locale è reso ancora più luminoso da una scelta essenziale di mobili: non si aggiunge niente che non serve, nel perfetto stile minimalista.

Il tatami è un elemento delle case giapponesi. Se non si può avere, si svelga…

Quel che c’è, possibilmente, è in legno naturale, di pino rosso, faggio, cedro, acero e cipresso. Un altro elemento che si adatta perfettamente all’arredare giapponese è il bambù, a sua volta molto leggero, che porta con sé una sensazione di minimalismo e essenzialità. Attenzione ai pavimenti: nelle case giapponesi si usa il tatami, un pavimento fatto con un telaio di pannelli modulari in legno rivestiti con paglia di giunco, dove si cammina a piedi nudi. Non è facile riprodurlo: si punti allora su un pavimento senza fughe, liscio e uniforme.

La sala è il punto centrale della convivialità in una casa ispirata alla filosofia giapponese. Come nella tradizione, bisogna mangiare seduti per terra: si scelgano dunque comodi cuscini o poltroncine e sedie basse, da abbinare a un tavolo a sua volta basso. Tutto avrà linee leggere e essenziali, squadrate e l’insieme che se ne ricaverà sarà quello di un ambiente sereno dove consumare con calma i pasti.

La camera de letto è il cuore del relax zen

La cucina nello stile di arredare giapponese unisce modernità e essenzialità. Ma quando si parla di relax, non si può non citare la camera da letto. In effetti scegliere dei mobili che seguano la filosofia orientale vuol spesso dire garantirsi un riposo senza eguali. Il letto, punto focale, dovrà essere anch’esso basso e con una base preferibilmente di legno. Il resto del mobilio è essenziale, non si colloca nulla in più. I pochi elementi favoriscono il riposo della vista e del cervello, che non sono sovraccaricati di elementi inutili.

Arredare giapponese

Piante e colori neutri nell’arredare giapponese

Il modo di arredare in stile giapponese porta a mettere delle piante in ogni stanza. Il loro verde, unito al legno naturale, accentua la sensazione di calma e di serenità: molto zen, appunto!

I colori, nella filosofia di arredamento orientale, sono a loro volta rilassanti. Si punti sul neutro, con una palette che comprende tinte tenui e morbide: il legno va benissimo naturale o dipinto di bianco. Il nero come elemento di contrasto è perfetto per sedie e tavoli, ma non deve prevalere: quando si vuole arredare giapponese, la parola d’ordine è… zen!

Devi realizzare un progetto di Interior Design?
Devi arredare casa o un singolo ambiente?

Scegli una falegnameria di alto livello.
Contattaci

Il Piccolo, falegnameria a conduzione familiare di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 50 anni di esperienza, Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta i brand più prestigiosi dell’arredamento mondiale.
Il Piccolo progetta, produce e vende il meglio dell’interior design made in Italy, seguendo il cliente dalla progettazione fino alla realizzazione, consegna e posa del lavoro, integrando il processo con un servizio di assistenza preciso e professionale. CONTATTACI

Il Piccolo, attivita’ di famiglia di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 40 anni di esperienza Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta molti dei marchi

Iscriviti alla Newsletter

Altri articoli dal nostro blog

Scopri i trend dell'interior design nel 2021! Scarica l'e-book