Il Piccolo Blog

Essenziale, pulita, moderna: perché scegliere una cucina minimal

Cucina minimal

Minimal è un modo di intendere lo spazio

Elegante, compatta, moderna, dalle linee pulite ma al contempo modernissima e funzionale. Una cucina minimal nell’immaginario collettivo potrebbe sembrare la soluzione perfetta per spazi piccoli, perché occupa poco spazio. In realtà è una concezione alquanto riduttiva di un modo di intendere la cucina, e in senso più ampio la casa. Minimal non è un modo di risparmiare spazio bensì di occupare quello che si ha a disposizione in modo intelligente, strategico, moderno e ben ragionato. Non si lascia, dunque, nulla al caso quando si sceglie questa tipologia di arredo che è alquanto funzionale e se ben congeniato dà un effetto arioso alla stanza!

Less is more, ma non è semplice arredare minimal

Se la filosofia del minimalismo è infatti, nella vita come nell’arredamento, less is more, non significa che sia più facile perseguirla rispetto ad altre. Anzi! Quando si deve optare per pochi mobili e linee semplici, bisogna fare una scelta di che cosa è davvero indispensabile. L’obiettivo di una cucina minimal è avere a disposizione qualcosa di estremamente moderno, tecnologico e funzionale, spesso con l’utilizzo di isole, ma anche di non avere in giro sparsi oggetti, pentole e utensili, per cui tutto passa da una intelligente organizzazione degli spazi: per chi desidera una casa arredata con questo stile, è utile rivolgersi a un designer, che saprà creare la cucina e la casa minimalista su misura.

Cucina minimal

Cucina minimal: discreta e essenziale

In ogni caso ci sono delle linee guida da seguire quando si progetta una cucina minimal. La principale è già stata elencata: meno è meglio, in ogni ambito, dai materiali ai colori sino alle linee. L’effetto deve essere di estrema pulizia, non ci deve essere nulla di troppo. Le forme dei mobili sono geometriche, lineari, nette, discrete. Non si mette alcun elemento in eccesso, ma anzi dove si può si elimina.

Per esempio, una cucina minimal si distingue per il fatto di avere armadi, pensili e mobilia varia senza maniglie. Elemento decorativo importante nelle cucine classiche, in quelle minimaliste e moderne in genere sono di troppo. Non farebbero altro che interrompere le linee squadrate scelte per i mobili, rompendo la continuità e la linearità. Peraltro, non sono neppure indispensabili perché le ante si possono aprire tramite dei sistemi moderni come il push/pull o con apertura a pressione o con agganci nascosti alla vista.

Si ponga particolare attenzione agli elettrodomestici

Nei mobili scelti vanno integrati gli elettrodomestici, che sono tutti rigorosamente di ultima generazione, per far fare il minor sforzo possibile ai proprietari, sia per quanto riguarda il cucinare sia per la gestione della cucina stessa e della pulizia. Via libera quindi in particolar modo a placche a induzione, l’ultimo ritrovato tecnologico per preparare sfiziosi manicaretti senza troppa fatica, a placche a scomparsa che tengono lontani gli odori, perché sovente la cucina minimal si inserisce in un contesto open space dove non solo si cucina ma si vive.

Cucina minimal

I materiali e i colori di una cucina minimal

Less is more si riflette anche su colori e materiali. Le superfici sono lisce, lucide, pulite, luminose, capaci di esaltare sia la luce naturale che quella artificiale. Ogni elemento deve essere brillante e splendente. I materiali perfetti sono dunque quelli moderni come acciaio o Fenix, ma anche metallo, cristallo e vetro oltre all’immancabile legno. Si possono anche fondere assieme e combinare in soluzioni raffinate capaci di esaltare la semplicità e l’essenzialità delle forme.

Anche per quanto riguarda i colori questa tipologia di cucine è assolutamente minimalista. Ovvero, è corretto scegliere poche tinte: di solito una cucina moderna usa uno o due colori, a seconda dei gusti del proprietario. Piacciono molto il bianco, una scelta mai errata, o il nero, raffinato e particolare, oltre a grigi e persino il rosso, oltre al legno naturale. Se si preferiscono due colori, ottimo e moderno il black and white.

Non hai voglia di leggere? ascolta l’articolo mentre fai altro :

Essenziale, pulita, moderna: perché scegliere una cucina minimal Il PIccolo, Interior Design

cucina minimal. Minimal non è un modo di risparmiare spazio bensì di occupare quello che si ha a disposizione in modo intelligente, strategico, moderno e ben ragionato. è avere a disposizione qualcosa di estremamente moderno, tecnologico e funzionale, spesso con l’utilizzo di isole.
  1. Essenziale, pulita, moderna: perché scegliere una cucina minimal
  2. cucine moderne , come sceglierle
Devi realizzare un progetto di Interior Design?
Devi arredare casa o un singolo ambiente?

Scegli una falegnameria di alto livello.
Contattaci

Il Piccolo, falegnameria a conduzione familiare di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 50 anni di esperienza, Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta i brand più prestigiosi dell’arredamento mondiale.
Il Piccolo progetta, produce e vende il meglio dell’interior design made in Italy, seguendo il cliente dalla progettazione fino alla realizzazione, consegna e posa del lavoro, integrando il processo con un servizio di assistenza preciso e professionale. CONTATTACI

Altri articoli dal nostro blog

Hai bisogno di arredamenti?