Il Piccolo Blog

Cucine classiche con piano colazione, per avere uno spazio snack funzionale e pratico

Cucine classiche con piano colazione

Dalla nuova concezione della casa, arrivano le cucine classiche con piano colazione

Una stanza sempre più variabile, non più costretta negli stretti limiti che una volta imponevano un piano di lavoro, degli armadi, un tavolo e delle sedie. È innegabile la trasformazione della cucina negli anni, divenuta non solo il locale dove si cucina, bensì anche quello dove si sta insieme, consumando i pasti. Le conformazioni dei nuovi appartamenti, magari con realtà open space o cucine a vista, oppure separate dal salotto solo con pareti divisorie, hanno dato vita a nuove realtà, come le cucine con isola. Fra le idee che piacciono molto ora ci sono le cucine classiche con piano colazione, belle da vedere e funzionali per tutta la famiglia.

Una cucina adatta a consumare una colazione o uno snack al volo

Si tratta di conformazioni della cucina che esultano dalle tradizionali definizioni: sono un mix tra una stanza pensata in modo tradizionale ed una caratterizzata dall’isola. Infatti nelle cucine classiche con piano colazione, come esplicita il termine stesso, si trova un piano, adatti a consumare un pranzo rapido come può essere la colazione o uno snack. Per quelli più elaborati e conviviali di solito si aggiunge un tavolo o si crea un’area a isola, anche se nulla impedisce, soprattutto in caso di poco tempo o di famiglie con pochi membri, di usare il piano.

Se non c’è molto spazio, per la colazione va bene anche il piano slide

Il piano definito per colazione o per snack sporge rispetto alle base sottostanti della penisola. A livello di dimensioni, ovviamente, dipenderà molto da quelle della cucina in genere, ma solitamente dovrebbe sporgere di almeno 30 centimetri, per dare la possibilità di sedersi in modo comodo e di non avere problemi alle gambe.

Se lo spazio non è enorme, si può optare per una variante chiamata piano slide, che non è una superficie fissa come il bancone bensì si tratta di un piano scorrevole in diagonale a 45 gradi, da fissare sopra il top della cucina stessa. È più piccolo rispetto all’altra opzione, e dunque vincola, nel senso che non può divenire sede di elettrodomestici e può essere realmente usato solo per pasti veloci. Il top, per poterlo supportare, deve avere una profondità minima di 90 cm e una larghezza minima di 120 cm. Il materiale? Lo stesso rispetto al top stesso oppure un altro, per creare contrasto, anche coi colori.

Quando si scelgono le cucine classiche con piano colazione, non si scordi… il classico

Tornando alle cucine classiche con piano colazione, il piano stesso può essere dello stesso materiale di quello della cucina oppure di un altro. Tenendo presente che quando si parla di cucina classica non si può prescindere da un concetto di armonia, integrare materiali e tinte diverse può avere il suo fascino. Di solito, si usa molto il legno, in particolare nelle ante degli armadi, oltre alla pietra e al marmo per i piani di lavoro. Si scelgono colori tenui oppure si lascia il legno al naturale, per portare calore alla stanza. E il piano colazione non potrà che inserirsi in questo contesto che richiama la sensazione di focolare domestico.

Cosa serve ancora? Sgabelli a modi sedie e luminosità

Per sedersi a consumare un rapido pasto al piano colazione, si prevedano delle sedie alte, o, ancora meglio, degli sgabelli: l’altezza del piano di solito infatti è attorno ai 90 centimetri. Anche essi vanno integrai con lo stile della stanza. Se si parla di cucine classiche con piano colazione, meglio rimanere su un modello che richiami le sedie, mentre quando lo si deve inserire in un ambiente più moderno e informale, ci si può sbizzarrire, con modelli in diversi materiali, colori, forme, pensati anche per richiamare l’atmosfera da bar. Meglio non esagerare, invece, se lo stile è classico. Non si scordi che il bancone deve essere illuminato. Meglio allora prevedere un punto luce concentrato su dove si fa colazione. Tra l’altro, un punto forte delle cucine classiche, con o senza piano cucina, è proprio l’estrema luminosità, data anche dai colori: il bancone non può fare eccezione.

Devi realizzare un progetto di Interior Design?
Devi arredare casa o un singolo ambiente?

Scegli una falegnameria di alto livello.
Contattaci

Il Piccolo, falegnameria a conduzione familiare di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 50 anni di esperienza, Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta i brand più prestigiosi dell’arredamento mondiale.
Il Piccolo progetta, produce e vende il meglio dell’interior design made in Italy, seguendo il cliente dalla progettazione fino alla realizzazione, consegna e posa del lavoro, integrando il processo con un servizio di assistenza preciso e professionale. CONTATTACI!

Il Piccolo, attivita’ di famiglia di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 40 anni di esperienza Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta molti dei marchi

Iscriviti alla Newsletter

Altri articoli dal nostro blog

Scopri i trend dell'interior design nel 2021! Scarica l'e-book