Il Piccolo Blog

Salvaspazio e capaci di proteggere le superfici: perché scegliere cucine da esterno a scomparsa

cucine da esterno a scomparsa

La diffusione delle cucine da esterno

L’estate ora sta finendo ma in molti sicuramente si sono goduti i mesi caldi con gli amici, nella intimità della propria casa: dopo il Covid si vive in modo diverso lo spazio esterno, adesso vi si trascorre del tempo e si cucina anche. In questo modo si spiega il boom delle cucine da esterno, sempre più moderne e ben equipaggiate. Se il pensiero è quello di installarne una ma potrebbe essere un problema a livello estetico o più banalmente come spazio, le cucine da esterno a scomparsa sono una soluzione senza dubbio interessante.

Le prime cucine a scomparsa sono nate per l’interno e poi la tendenza, come spesso accade, ha contagiato anche l’esterno (lo stesso per esempio si è vissuto coi divani: negli ultimi anni è sempre più frequente trovare dei divani da esterno che fanno pendant con quelli interni. Il mobilio per giardini e terrazze è man mano più curato, non deve essere pratico ma anche bello). Si tratta di cucine i cui componenti scompaiono quando non vengono usati: comode e adattissime a chi non ama mostrare i fornelli e a chi ha poco spazio, magari con un open space dove la cucina è a vista.

Cosa sono le cucine da esterno a scomparsa?

Negli anni, come detto, le caratteristiche delle cucine da interno si sono diffuse verso l’esterno, contemporaneamente all’aumento delle esigenze per chi vuole cucinare in giardino o in terrazza, non limitandosi spesso a una semplice grigliata. Servono dunque spazi di lavoro e attrezzi. Le cucine da esterno modulari sono per esempio un sistema perfetto pensato per chi vuole magari cominciare con uno spazio essenziale da poi ampliare. Ma quali sono i vantaggi delle cucine da esterno a scomparsa?

Analogamente a quelle da interno, le cucine a scomparsa pensate per l’esterno si riducono e si nascondono, occupando dunque pochissimo spazio quando non vengono usate. Oltre a una miglior gestione dello spazio e al fatto di permettere di non far vedere lavello, piano cottura e eventuali forni e spazi dove riporre gli oggetti, consente anche di proteggere gli elementi sensibili.

cucine da esterno a scomparsa

Piano di cottura e lavello protetto, da un coperchio o da un sistema a scomparsa

Quando si pensa a una cucina per un esterno, e le cucine da esterno a scomparsa non fanno eccezione, è infatti indispensabile considerare che saranno esposte alle intemperie. Tutti gli elementi che stanno in giardino o in terrazza di solito vi restano sia quando c’è il sole che quando piove e devono essere progettate in funzione di questo. Le cucine da esterno a scomparsa, con il loro meccanismo, si chiudono proteggendo il piano cottura, il lavello e altre zone che con l’acqua e il caldo potrebbero rovinarsi. Un dettaglio essenziale, perché l’intera cucina durerà di più e avrà bisogno di meno manutenzione.

Nelle più semplici, il sistema è un semplice coperchio che si chiude coprendo piano di cottura, lavello, eventualmente griglia. Oppure ci sono dei veri e propri meccanismi a scomparsa: a quel punto la cucina diverrà, una volta chiusa, un piano di appoggio, anche bello esteticamente da vedere.

Il discorso posto sulla necessità di pensare al proprio mobilio da esterno in funzione del fatto che resterà esposto alle intemperie riguarda anche i materiali. Infatti per le cucine da esterno a scomparsa meglio scegliere qualcosa di durevole nel tempo e capace di non rovinarsi né col sole né con l’acqua.

Acciaio o granito, i materiali ideali per le cucine da esterno a scomparsa

In particolare negli ultimi anni si sono diffuse moltissime quelle in acciaio inossidabile, un materiale che oltre ad essere decisamente resistente è facilmente pulibile. Di solito con l’acciaio inox si costruiscono cucine moderne, con uno stile orientato verso il minimalismo, con linee quadrate e essenziali. Se si desidera invece qualcosa che abbia un’aria più classica e meno moderna (ma solo nell’aspetto, non certo negli elettrodomestici!) una ottima soluzione è quella delle cucine da esterno a scomparsa in granito: un materiale pregiato, resistente e bello da vedere!

Devi realizzare un progetto di Interior Design?
Devi arredare casa o un singolo ambiente?

Scegli una falegnameria di alto livello.
Contattaci

Il Piccolo, falegnameria a conduzione familiare di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 50 anni di esperienza, Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta i brand più prestigiosi dell’arredamento mondiale.
Il Piccolo progetta, produce e vende il meglio dell’interior design made in Italy, seguendo il cliente dalla progettazione fino alla realizzazione, consegna e posa del lavoro, integrando il processo con un servizio di assistenza preciso e professionale. CONTATTACI

Il Piccolo, attivita’ di famiglia di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 40 anni di esperienza Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta molti dei marchi

Iscriviti alla Newsletter

Altri articoli dal nostro blog

Scopri i trend dell'interior design nel 2021! Scarica l'e-book