Il Piccolo Blog

Tra griglia, barbecue e tempo assieme: ecco le cucine da esterno modulari, per vivere all’aperto

cucine da esterno modulari

L’esterno vissuto in modo più conviviale, dalle cucine in poi

Negli anni, complice anche la pandemia che ha di fatto impedito di svolgere vita sociale al di fuori delle proprie case, è cambiato il modo di vivere le stesse. Si ama trascorrere tanto tempo coi familiari e gli amici tra le proprie mura e anche giardini e terrazze, in epoca di lockdown, hanno cominciato a rivestire maggior importanza. Fuori si sta insieme, ci si rilassa, ci si diverte e si mangia. È nata quindi l’esigenza di arredare con particolare attenzione anche l’esterno, dotandolo di tutto il necessario per cucinare. Una soluzione ideale sono le cucine da esterno modulari, capaci di adattarsi a molte esigenze.

Cosa inserire nelle cucine da esterno modulari? Barbecue, griglia, a legna, a gas?

Le cucine da esterno modulari danno la possibilità di creare il proprio angolo su misura, partendo dalle esigenze e dall’uso che se ne desidera fare. Si può anche, in caso di dubbio, partire con pochi elementi e poi, grazie proprio alla modularità, aggiungere dopo. È necessario, quando si cucina fuori, avere tutto? Magari dal frigorifero al forno? C’è spazio sufficiente? Non si preferisce lasciare degli strumenti all’interno, andandoli a prendere man mano, per guadagnare spazio, da occupare per contro con un bel tavolo dove sedersi in compagnia o con divani dove rilassarsi? Tutti quesiti da porsi quando si sceglie di creare una cucina all’esterno.

Si possono comporre di diversi “pezzi”. I fondamentali, ovviamente, sono i piani cottura. Quando si pensa a cucinare di fuori, i pensieri volano alle grigliate e ai barbecue e quindi sono le prime scelte per l’esterno. Ma piace anche il forno. Cosa inserire? Come sempre, dipende da che cosa si vuole fare. Gli strumenti di cottura possono essere alimentati a legna, con minor vincoli di costruzione, per una cucina esterna più agile, oppure a gas. La prima soluzione viene privilegiata perché diversa rispetto alle modalità usate in casa, la seconda per la maggior facilità di pulizia

Il lavello e il piano di lavoro. Ma si può optare anche per elementi non fissi

Nelle cucine da esterno modulari non per forza tutti gli elementi sono fissi. Gli elementi minimi che servono, oltre a uno o più di cottura, quelli elencati prima, sono il lavello e il piano di lavoro. Il lavello, dato che serve il collegamento alla rete dell’acqua, deve essere fisso e spesso richiede qualche lavoro di muratura. Il piano di lavoro è assai comodo, ma se proprio non si ha spazio, se ne può fare a meno, sapendo di doversi spostare all’interno più volte. Logicamente, poter inserire nelle proprie cucine da esterno composte con il sistema modulare anche degli armadi dove avere tutto a portata di mano è comodissimo, se si ha spazio. Alcuni elementi possono essere mobili, così da poter riconfigurare il proprio angolo in base alle necessità.

I materiali delle cucine da esterno modulari: la resistenza prima di tutto!

Quali sono i materiali da usare per le cucine da esterno modulari? In primis, si deve pensare che sono spazi che, sebbene possano essere mobili, restano all’esterno, quindi esposti a pioggia, vento, sole, polvere. Quindi, si guardi la resistenza in primis ed anche la facilità ad essere puliti e manutenzionati. Per questo piacciono molto le soluzioni in acciaio inox, usato soprattutto in strutture moderne. Le cucine esterne meno recenti hanno sfruttato molto il legno o il marmo, per elementi però fissi.

Decorazioni? Sebbene solitamente prevalga la funzionalità, si possono inserire: delle vetrinette in vetro, per esempio. O delle varianti alle forme squadrate e pratiche.

I colori di solito, per le cucine da esterno modulari sono quelli base dei materiali. Si opta per acciaio nero o grigio o per il legno naturale, capaci di inserirsi nell’ambiente del giardino o della terrazza. Ma si possono compiere anche scelte azzardate, se si desidera una tinta in particolare. Non si scordi mai, però, che pulire e manutenzionare una cucina esterna non è evidente come farlo con una interna.

Devi realizzare un progetto di Interior Design?
Devi arredare casa o un singolo ambiente?

Scegli una falegnameria di alto livello.
Contattaci

Il Piccolo, falegnameria a conduzione familiare di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 50 anni di esperienza, Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta i brand più prestigiosi dell’arredamento mondiale.
Il Piccolo progetta, produce e vende il meglio dell’interior design made in Italy, seguendo il cliente dalla progettazione fino alla realizzazione, consegna e posa del lavoro, integrando il processo con un servizio di assistenza preciso e professionale. CONTATTACI!

Il Piccolo, attivita’ di famiglia di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 40 anni di esperienza Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta molti dei marchi

Iscriviti alla Newsletter

Altri articoli dal nostro blog

Scopri i trend dell'interior design nel 2021! Scarica l'e-book