Il Piccolo Blog

Un tavolo da pranzo per mangiare tutti assieme all’esterno oggi è un must

tavolo da pranzo esterno

Il tavolo da pranzo non può mancare all’esterno, uno spazio vissuto

Un tavolo da pranzo esterno è ormai un must per chi ha un ampio spazio esterno, che sia un giardino, un cortile privato o una terrazza. Soprattutto negli ultimi anni, si vive molto l’esterno. E il tavolo da pranzo non poteva fare eccezione.

Negli spazi esterni si creano dei salotti, con divani dove sedersi comodamente con gli amici a sorseggiare un cocktail. Ma non solo: si stanno vieppiù affermando le cucine da esterno, perché in terrazza o in giardino si vuole anche cucinare. Come potrebbe dunque mancare un tavolo da pranzo?

Dimensioni e numero di persone, ecco da dove partire per scegliere un tavolo da pranzo esterno

Il primo fattore da considerare quando si sceglie un tavolo da pranzo, e ciò vale per l’interno ma a maggior ragione per l’esterno, sono le dimensioni. Non si metterà lo stesso tipo di tavolo da esterno in una terrazza di dimensioni ridotte o in un enorme giardino. Bisogna considerare che attorno al tavolo va lasciato sufficiente spazio per far sì che le persone si possano spostare senza problemi, favorendo dunque un clima cordiale e rilassato.

Bisogna poi chiedersi per quante persone verrà utilizzato il tavolo da pranzo esterno. Se la famiglia è numerosa, ovviamente, si penserà a soluzioni di dimensioni importanti. Se invece si ospitano degli amici, si può optare per un tavolo che all’occorrenza sia allungabile.

Va tenuto in considerazione il fatto che non per forza nel proprio esterno bisogna scegliere tra una zona salotto ed una dove mangiare. Se non si ha abbastanza spazio, invece delle sedie attorno al tavolo da pranzo esterno si possono mettere i divani: i commensali mangeranno lì, in un ambiente informale.

La forma ideale per un tavolo da pranzo da mettere all’esterno

Per quanto riguarda la forma, per l’esterno si può optare per qualcosa di rettangolare, quadrato o rotondo. Ovviamente, quelle con angoli daranno un effetto più lineare, quelli tondi o ovali una sensazione di morbidezza. Da non trascurare il fatto che scegliere un tavolo da esterno rotondo o quadrato permetterà di non avere nessuno seduto in posizioni particolari, come a capotavola, dando convivialità.

Inoltre un tavolo quadrato è facilmente collocabile in un angolo del giardino o della terrazza. Però a parità di dimensione, attorno a quello rotondo si possono sedere più persone.

Per il materiale, si consideri che il tavolo da pranzo starà all’esterno

Esistono tavoli da esterno in vari materiali. Come sempre quando si parla di mobili che devono restare all’aperto, se non vengono riposti tutte le sere (sarebbe però scomodo), è importante che siano resistenti alle intemperie. In particolar modo per le terrazze contemporanee e moderne l’alluminio o il metallo è perfetto per il proprio tavolo da pranzo esterno. Per renderlo chic ci si può rivolgere a un modello che abbia un piano di vetro temprato.

Il tavolo da esterno in legno è invece perfetto per portare calore all’ambiente, oltre ad essere resistente e perfettamente adattabile a ogni stile. Al giorno d’oggi in commercio non si trovano solo modelli costruiti con legni europei (pino, quercia, acacia, ecc.) bensì anche opzioni con legni esotici (teak, cumaru, itauba, ecc.).

Ci sono anche modelli in plastica, spesso a prezzi minori, ma quei tavoli possono volare via facilmente e esteticamente non sono bellissimi: sono comodi però non contribuiscono al design della terrazza o del giardino e durano pochi anni. 

Un tavolo da pranzo esterno può anche essere in acciaio, materiale resistente che ben si abbina con ferro e legno, in alluminio, solido ma leggero e a rischio di rovesciamento se non ha un vetro temprato sopra e di surriscaldamento col sole, in ferro battuto, per un fascino vintage, o ancora in cemento (ma sarà difficile da spostare una volta piazzato).

Cosa mettere vicino a un tavolo da pranzo da esterno

Al tavolo da pranzo vanno combinate delle sedie da esterno, oppure dei divani. Si possono scegliere con materiale e colore uguale oppure no, a scelta. Un ombrellone eviterà di mangiare sotto il sole.

Devi realizzare un progetto di Interior Design?
Devi arredare casa o un singolo ambiente?

Scegli una falegnameria di alto livello.
Contattaci

Il Piccolo, falegnameria a conduzione familiare di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 50 anni di esperienza, Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta i brand più prestigiosi dell’arredamento mondiale.
Il Piccolo progetta, produce e vende il meglio dell’interior design made in Italy, seguendo il cliente dalla progettazione fino alla realizzazione, consegna e posa del lavoro, integrando il processo con un servizio di assistenza preciso e professionale. CONTATTACI!

Il Piccolo, attivita’ di famiglia di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 40 anni di esperienza Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta molti dei marchi

Iscriviti alla Newsletter

Altri articoli dal nostro blog

Scopri i trend dell'interior design nel 2021! Scarica l'e-book