Il Piccolo Blog

Un tavolo da pranzo minimal è il vero protagonista dello spazio dove si mangia

Tavolo da pranzo in stile minimal: funzionale e con molte varianti

Un tavolo da pranzo minimal è certamente il protagonista assoluto di una cucina che voglia essere, appunto, arredata secondo lo stile minimalista. Se una volta le cucine erano imponenti, con enormi tavoli di pesante legno in grado di far prender posto a famiglie numerose, adesso gli appartamenti più moderni hanno imposto un cambiamento. Nelle case arredate in stile moderno, anche la cucina e di conseguenza il tavolo da pranzo, devono essere minimal.

Il concetto di funzionalità e versatilità che ha assunto l’intero settore dell’arredamento, basti pensare alle varie soluzioni salva spazio o alle cucine che non servono più solo per cucinare, si estende anche a dove si mangia. Per dotarsi di una zona dove mangiare che sia minimal, bisogna fare attenzione a come si combinano gli elementi.

Se la zona dove si mangia è minimal, il tavolo da pranzo è l’elemento centrale

L’elemento centrale, capace di dare carattere a tutto e attorno a cui costruire il resto, è il tavolo da pranzo. Se la scelta è uno stile minimalista , il tavolo deve essere minimal. Questa tipologia di stile lascia molte possibilità per quanto concerne la forma. Per spazi piccoli è consigliabile un tavolo da pranzo rotondo, mentre per stanze più grandi si può optare per un tavolo rettangolare, magari anche allungabile, per poter ospitare più amici o parenti.

Per essere originali, meglio non puntare su tavoli da pranzo dalle forme troppo classiche. Molto bene con lo stile minimal si sposano infatti basi importanti, linee innovative e tonalità cromo. Ma chi pensa che il legno, per esempio, sia out, si sbaglia. Quello adatto sarà un tavolo da pranzo in legno che strizza l’occhio allo stile contemporaneo. Anche il vetro è un materiale che ben si sposa a una zona minimal, con forme essenziali e decise. Lo stile minimalista potrebbe sembrare freddo, per questo è importante calibrare bene le scelte.

Le sedie si devono sposare con il tavolo da pranzo minimal senza oscurarlo

Le sedie sono elementi che vanno scelte dopo il tavolo, come complemento di esse. Nel caso in cui si opti per un tavolo da pranzo rotondo, le sedie, anch’esse minimal, devono per esempio avere delle linee lievemente curve. Se invece si ha preferito qualcosa di più squadrato, anche le sedie dovranno essere coerenti, con strutture geometriche, schienali dritti che per comfort siano anche imbottiti. Importante è ovviamente far sì che non sovrastino il tavolo da pranzo, che deve essere elemento centrale.

Colori? Per il minimal moderno meglio tinte tenui

Per quel che concerne i colori, la scelta è potenzialmente infinita. Nulla impedisce di andare su tinte accese e combinazioni ardite, ma una vera casa minimal e moderna si caratterizza per tinte abbastanza neutre. Eccedere nei colori rischia infatti di appesantire l’ambiente. I contrasti, nero e bianco, tonalità sul grigio, ben combinati, danno un tocco in più.

Non solo tavolo da pranzo: per una zona eating minimal, anche gli accessori hanno la loro importanza

Una sala da pranzo con zona per mangiare minimal non equivale a poco curata, anzi è il contrario: gli elementi vanno scelti con enorme cura. Devono regnare la coerenza e la semplicità che diventano raffinatezza. Un centrotavola deve valorizzare il tavolo da pranzo minimal, magari creando un contrasto di colori ma non di materiali. Le stoviglie stesse devono avere una forma semplice, per ben sposarsi col resto, senza disdegnare qualche inserto particolare per dare un tocco di eleganza.

Anche per quanto concerne le luci, è consigliabile scegliere qualcosa di molto funzionale e minimalista. I pendenti da soffitto sono elementi di design, che ben si possono sposare con un tavolo da pranzo minimal, esaltando la sua centralità con la giusta luce. Le tende non devono essere pesanti, dato che una zona da pranzo minimal è per definizione ariosa. L’arte alle pareti deve essere tutta orientata a mettere in evidenza il tavolo da pranzo minimal, sia per contrasto o per richiamo: evidentemente, meglio andare su uno stile moderno, magari la pop art.

CONTATTACI

Il Piccolo, attività di famiglia di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 40 anni di esperienza Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta molti dei marchi
Progettiamo, produciamo e vendiamo il meglio del design.
Seguiamo il cliente dalla progettazione fino alla realizzazione del progetto integrando il processo con un servizio preciso e professionale.

Altri articoli dal nostro blog

Scopri i trend dell'interior design nel 2021! Scarica l'e-book