Il Piccolo Blog

Tutti i trucchi per avere una cucina minimal piccola, dove risparmio di spazio e gusto si fondono

cucina minimal piccola

La soluzione adatta per chi ha poco spazio e tante esigenze

Come fare ad avere una cucina attrezzata con tutto ciò che serve per poter preparare cene per la propria famiglia e i propri amici pur in uno spazio limitato come quello che caratterizza spesso gli appartamenti più moderni? Come poter avere tutto a portata di mano in pochi metri, organizzando in modo razionale gli spazi, senza rinunciare al senso estetico? La risposta al dilemma è una cucina minimal piccola, dove poter riporre tutto, avere spazi di lavoro e poter anche strizzare l’occhio a piacevoli soluzioni. È l’idea adatta per appartamenti smart di giovani dinamici che desiderano la polifunzionalità e anche per famiglie con tante necessità e poco spazio.

Isola, sviluppo in altezza e soluzioni a rotelle, tutto per risparmiare spazio

Quando si vuole collocare nella propria casa una cucina minimal piccola, spesso l’isola è un asso vincente. Esse permette di avere un piano in più, dove collocare i fornelli e il lavello, oppure dove mangiare, magari per uno spuntino veloce. E metterà a disposizione dei vani in più dove riporre gli oggetti. Se il ripiano è abbastanza alto, si può prevedere di lasciare sedie o sgabelli, quando non si usano, sotto allo stesso, risparmiando spazio prezioso.

Per il resto, è necessario trovare idee per poter riporre tutto, visto che si sa quante pentole servono per un semplice pasto e spesso avere parecchie risorse in dispensa fa comodo. Per una cucina minimal piccola vanno benissimo dunque gli spazi a scomparsa, magari delle colonne capaci di essere multifunzionali, trasformandosi anche in altro quando serve.

Se non si può giocare in orizzontale, bisognerà farlo in verticale: sono perfetti dunque dei ripiani che vanno fino al soffitto o molte mensole. Tra l’altro, se messi in modo strategico, creano anche dei begli effetti estetici, donando regolarità e armonia. Per le pentole, se si vogliono lasciare a vista, si possono predisporre dei ganci.

Anche mobili a rotelle, che possono essere spostati agilmente e che si sviluppano in altezza, con tanti cassetti, possono venire in soccorso di chi non ha abbastanza spazio. Saranno poi riutilizzabili in molti modi e comodissimi per portarsi un aperitivo davanti alla tv!

La tecnologia nella cucina minimal piccola. E i mobili si scelgano senza maniglie

In una cucina minimal piccola il piano cucina può essere di dimensioni ridotte. La tecnologia moderna ha abbastanza risorse per far sì che a perderne non sia la qualità, garantendo le migliori possibilità anche in spazi ridotti. Le cappe, per esempio, ora vengono previste anche a scomparsa. Gli elettrodomestici saranno tutti di ultima generazione.

I mobili, progettati e pensati per ottimizzare lo spazio, saranno spesso (un dettaglio che si addice a prescindere a cucine molto moderne e essenziali, anche di dimensioni maggiori) senza maniglie. Si tratta di piccoli accorgimenti che, uniti uno all’altro, rendono davvero poco ingombrante tutta la cucina.

Una cucina minimal lo sia anche nello stile: dalle linee ai materiali sino ai colori

Lo stile, ovviamente, sarà improntato al minimalismo: nulla di troppo, né dal punto di vista della funzione né da quello dell’estetica. I mobili non avranno fronzoli, il che non significa che non saranno rifiniti e curatissimi in ogni particolare, anzi. Le forme squadrate e essenziali in sé stesse contribuiscono a risparmiare spazio e creano un insieme armonico e ordinato.

La cucina minimal piccola infatti è composta da mobili che hanno linee nette, angoli decisi, forme rettangolari o quadrate.

Il minimalismo si vede non solo nelle forme bensì anche nei colori e nei materiali. Una cucina simile è moderna per definizione: via libera quindi a metalli, acciaio, legno laccato ed anche se si desidera il Fenix, tutti adatti a una concezione ultra moderna. Per i colori, dovrebbero prevalere quelli smaltati e lucidi. Di solito, per evidenziare l’essenzialità, si predilige una scelta bicolore oppure di tono su tono, senza esagerare con tante tinte diverse. Sì a colori decisi e anche a contrasti, se piacciono (si può osare anche un black and white, per esempio) ma sempre con attenzione al buon gusto.

Devi realizzare un progetto di Interior Design?
Devi arredare casa o un singolo ambiente?

Scegli una falegnameria di alto livello.
Contattaci

Il Piccolo, falegnameria a conduzione familiare di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 50 anni di esperienza, Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta i brand più prestigiosi dell’arredamento mondiale.
Il Piccolo progetta, produce e vende il meglio dell’interior design made in Italy, seguendo il cliente dalla progettazione fino alla realizzazione, consegna e posa del lavoro, integrando il processo con un servizio di assistenza preciso e professionale. CONTATTACI!

Il Piccolo, attivita’ di famiglia di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 40 anni di esperienza Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta molti dei marchi

Iscriviti alla Newsletter

Altri articoli dal nostro blog

Scopri i trend dell'interior design nel 2021! Scarica l'e-book