Il Piccolo Blog

Bagno piccolo o un tocco di design in salotto? Le vasche da bagno freestanding fanno al caso vostro

Vasche da bagno: freestanding o a incasso

Un’alternativa alle vasche da bagno classiche che tutti conoscono sono le vasche da bagno freestanding, ovvero a libera installazione. Quelle invece più diffuse e più note sono definite vasche da bagno a incasso.

Le vasche da bagno freestanding, per i bagni piccoli e.. altre stanze!

Quali sono le caratteristiche di una soluzione freestanding? La vasca da bagno non deve stare per forza… in bagno. Strano da pensare per taluni, ma in effetti negli ultimi anni le tendenze di arredamento sono cambiate tante, verso la multifunzionalità e una vasca da bagno non poteva non inserirsi. Dunque, sceglierla freestanding è il metodo migliore per inserire le vasche da bagno nella propria camera da letto, se si vuole, per un relax completo o in un salotto versatile.

Le vasche da bagno freestanding sono utilissima anche per il bagno, soprattutto quanto esso è piccolo. Infatti ne esistono modelli di dimensioni ridotte, definibili addirittura mini, da 140 centimetri per 80 centimetri, con 60-80 centimetri di margine. A livello estetico è meglio tener conto del fatto che, per stare bene nell’ambiente, le vasche da bagno freestanding dovrebbero avere spazio vuoto attorno (non sempre è ovviamente possibile, soprattutto se le si scelgono per adattarle a un bagno piccolo).

Nelle vasche da bagno freestanding la doccia può essere un problema

Le consuete vasche da bagno che tutti conoscono e che caratterizzano la maggior parte dei bagni sono a incasso, ovvero inserite direttamente nel pavimento o su una piattaforma rialzata. Sempre più spesso includono anche la doccia. Per contro, nelle vasche da bagno freestanding non è consigliabile, perché rischia di allagare tutto. Una possibilità per chi non può fare a meno della doccia è una tenda.

Le vasche da bagno freestanding richiamano a atmosfere da film. Quando si opta per una di esse, solitamente, se si vuole puntare al relax totale, si sceglie un modello grande, da inserire nel bagno o in un’altra stanza. E per quanto particolare, una vasca freestanding in un locale diverso crea un fascino romantico ineguagliabile.

Va detto che è falso credere che perché le vasche non sono a incasso non necessitino di tubi e installazioni, anzi queste ultime sono più complicate (e costose) rispetto alle normali vasche da bagno. Un dettaglio di cui tener conto soprattutto se si scelgono le vasche freestanding per salotti o camere da letto.

Come valorizzare le vasche da bagno freestanding, dalla forma al materiale

Dove posizionarle? In una stanza grande è ideale. Se il bagno è di buone dimensioni, mettendole al centro se ne può fare l’arredo caratteristico, se si ha un locale piccolo, meglio scegliere un angolo.

Una vasca da bagno freestanding, con o senza idromassaggio, è perfetta per le spa casalinghe o per bagni che vogliono assomigliare a una vera e propria zona relax. E dà certamente un tocco di pregio al locale.

Le vasche da bagno freestanding sono autoportanti e non essendo incassate in alcuna struttura devono essere rifinite su tutti i lati, il che dà sicuramente un tocco di design.

Le forme delle vasche da bagno freestanding sono simili a quelle delle vasche a incasso, ovvero soprattutto rettangolari, magari con bordi arrotondati per dare un senso di morbidezza, o ovali. Per i più audaci esistono anche modelli rotondi o addirittura asimmetrici.

Le dimensioni come detto sono molto diverse tra loro. Per quanto riguarda i materiali delle vasche da bagno freestanding, si trova un’ampia gamma di possibilità, dall’acrilico, che è il più economico, alla ceramica, dai materiali compositi alle pietre sino ai metalli. La scelta naturalmente deve essere svolta in funzione del bagno o del locale dove verrà messa la vasca, per creare continuità.

I contro delle vasche da bagno freestanding

Attenzione invece al fatto che le vasche freestanding hanno un peso notevole e non sempre sono pratiche, dato che coi piedini può essere difficile da pulire e non ha spazio dove appoggiare bagnoschiuma e saponi. Il costo poi è abbastanza elevato, ma chi fa una scelta stilistica spesso è disposto a spendere.

Devi realizzare un progetto di Interior Design?
Devi arredare casa o un singolo ambiente?

Scegli una falegnameria di alto livello.
Contattaci

Il Piccolo, falegnameria a conduzione familiare di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 50 anni di esperienza, Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta i brand più prestigiosi dell’arredamento mondiale.
Il Piccolo progetta, produce e vende il meglio dell’interior design made in Italy, seguendo il cliente dalla progettazione fino alla realizzazione, consegna e posa del lavoro, integrando il processo con un servizio di assistenza preciso e professionale. CONTATTACI!

Altri articoli dal nostro blog

Scopri i trend dell'interior design nel 2021! Scarica l'e-book