Il Piccolo Blog

Vincent Van Duysen, un rapporto intenso tra architettura e interior design

Chi è Vincent Van Duysen

Vincent Van Duysen è un architetto e interior designer e in lui le due funzioni si fondono in un tutt’uno, forte della sua consapevolezza secondo cui spazio interno e spazio esterno hanno un rapporto stretto. Non solo Vincent Van Duysen unisce le due professioni, per esempio anche Piero Lissoni è architetto e interior designer ed anche Paola Navone, ma nessuno come lui vede le due discipline così collegate a formare una visione univoca dello spazio.

Vincent Van Duysen è nato in Belgio, a Lokeren, nel 1962. Si è laureato presso l’Istituto Superiore di Architettura Sint-Lucas di Gand. Poi per lui è arrivata l’esperienza all’estero, a Milano con Aldo Cibic. Tra il 1986 e il 1989 ha lavorato in Italia e a Bruxelles (qui con Jean De Meulder), l’anno successivo, nel 1990, ha aperto il suo studio ad Anversa concentrandosi sull’architettura e il design di interni. Portando nei suoi progetti l’ideale che accompagna da sempre Vincent Van Duysen: edifici, arredi e complementi d’arredo senza tempo, fortemente compenetrati uno nell’altro. Le sue strutture sembrano costruite per resistere al passare degli anni, hanno basi che rimandano a solidità e concretezza. Dal 2016 è direttore creativo dell’azienda Molteni&C

Gli edifici per Van Duysen devono essere essenziali e senza tempo

Van Duysen non ha mai voluto seguire le mode nel suo lavoro. Infatti per lui gli edifici devono essere senza tempo, non seguire lo stile di un periodo. E raggiunge questo obiettivo combinando astrazione modernista e materialità post-modernista. Addirittura, per lui casa può ispirarsi quindi al contempo a Le Corbusier e alle capanne africane in mattoni di fango. Ma tutto viene rivisitato da Van Duysen in un’ottica estremamente personale: l’esperienza fisica dello spazio, le texture e la luce sono essenziali. Esse mettono in evidenza l’integrità dell’utente e non devono essere disturbate da nulla. Non è un caso che a volte nelle sue case Van Duysen nasconda elementi funzionali come prese d’aria, grondaie, metalleria e giuntiaffinchè non disturbino le linee essenziali e la luce stessa.

Sebbene egli usi solo gli elementi necessari, si sbaglia se si pensa che l’architettura del belga Vincent Van Duysen sia minimalista al punto da risultare asettica. Le sue creazioni portano a un ambiente caldo e accogliente, grazie anche all’inserimento di materiali tattili come gesso, mattoni, legno e pietra, i quali portano a colori e consistenze naturali. Ama usare la pietra. 

La percezione delle spazio interno: i complementi d’arredo di Van Duysen hanno una prospettiva architettonica

Per quanto riguarda arredi e complementi, nella filosofia di Vincent Van Duysensono sono pensati in una prospettiva architettonica che si esprime in una attenta percezione dello spazio interno e del suo rapporto con l’architettura esterna. I mobili da lui progettati seguono la stessa idea di purezza e essenzialità, come gli edifici sono senza tempo ma senza però nostalgia del passato.

I progetti a cui ha partecipato Vincent Van Duysen e i premi vinti

Van Duysen ha lavorato a numerosi progetti, spaziando dal design per marchi internazionali sino a architettura a carattere commerciale ed anche a residenze di alto livello, non solo in patria bensì anche a Londra, New York e Milano, nonché uffici a Beirut e Riyadh, e allestimenti di spazi commerciali di alta gamma a Parigi, Roma e Hong Kong. È stato l’autore del primo progetto nel settore alberghiero, in Belgio. Nel campo del design, ha spaziato da armadi a letti sino a colonne decorative per i salotti e persino a intere cucine. Non c’è nulla di cui Van Duysen non si sia occupato, con il suo stile dettato dalla purezza delle forme e dall’essenzialità.

Numerosi sono i premi vinti da Vincent Van Duysen: tra tutti, il Flemish Culture Prize for Design. È stato incluso nella lista AD100 della rivista Architectural Digest ed ha ricevuto la nomination come Designer of the Year nel 2016 alla 25a edizione d’argento della Biennale Interieur in Belgio. Diverse monografie parlano delle opere di Van Duysen.

Devi realizzare un progetto di Interior Design?
Devi arredare casa o un singolo ambiente?

Scegli una falegnameria di alto livello.
Contattaci

Il Piccolo, falegnameria a conduzione familiare di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 50 anni di esperienza, Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta i brand più prestigiosi dell’arredamento mondiale.
Il Piccolo progetta, produce e vende il meglio dell’interior design made in Italy, seguendo il cliente dalla progettazione fino alla realizzazione, consegna e posa del lavoro, integrando il processo con un servizio di assistenza preciso e professionale. CONTATTACI!

Il Piccolo, attivita’ di famiglia di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 40 anni di esperienza Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta molti dei marchi

Iscriviti alla Newsletter

Altri articoli dal nostro blog

Scopri i trend dell'interior design nel 2021! Scarica l'e-book