Il Piccolo Blog

Un lampadario ingresso classico per un locale che ha la sua importanza

Ingresso, arredamento da non sottovalutare

All’apparenza, l’ingresso potrebbe sembrare un locale poco importante della casa, adibito più che altro a scopi funzionali e dunque trascurabile a livello di arredamento. In realtà, non è così. La maggiore cura dei dettagli che si è sviluppata negli ultimi anni impone infatti di porre attenzione all’estetica dell’appartamento a 360 gradi, ingresso compreso. Peraltro, esso è il primo biglietto da visita per gli ospiti, che dovranno oltrepassarlo per forza: se poco curato, potrebbe creare spiacevoli contrasti con il resto della casa, diminuendo l’impatto totale. E un lampadario ingresso classico fa parte del gioco, perché l’illuminazione è essenziale per ogni locale.

Tra l’altro, se manca lo spazio in altre stanze, nell’ingresso si possono piazzare degli armadi o delle cabine armadio, magari per scarpe o giacche. Oppure si può anche scegliere di arredarlo come se fosse una stanza ‘normale’ e non una semplice anticamera della casa. Persino dei divani nell’ingresso sono tra le nuove tendenze, creando un altro angolo relax. Facile capire che importanza può dunque avere la scelta di un lampadario ingresso classico in tutto ciò, soprattutto se si opta per un mobilio classicheggiante.

La luminosità dell’ingresso affidata al lampadario classico

La luminosità è infatti un requisito basilare di molte case, da cui non si può prescindere. In quelle arredate con stile classico, è spesso una conditio sine qua non, con un effetto luminoso portato dai colori tenui e dalla giusta attenzione alle luci. Si tenga conto che sovente un ingresso non ha delle finestre, quindi la luce che si sceglie, che può passare da applique, plafoniere, moderni sistemi di illuminazione o lampade a terra o suoi mobili, oppure da uno spettacolare lampadario ingresso classico, deve saper illuminare a sufficienza, e al contempo con discrezione.

I parametri per scegliere il lampadario ingresso classico

Considerati questi dettagli, come scegliere correttamente il proprio lampadario ingresso classico? Come sempre quando si tratta di lampadari, è essenziale partire dalle dimensioni del locale. È noto come un complemento troppo vistoso e soprattutto grande rischia di appesantire l’ambiente, dando un senso di soffocamento: il contrario di quel che si vuole portare! Nell’ingresso, il lampadario deve essere di piccole dimensioni. Per farsi una idea, indicativa, si potrebbe dire che in un locale di circa 30 metri quadrati la scelta più equilibrata è scegliere un lampadario di 50 o 60 centimetri di diametro. Si tratta comunque di un ingresso grande! Se è più ridotto, attorno ai 15 metri quadrati, si scenda sino a 40 centimetri di diametro.

Cristalli Swarosky, di Murano, pendente o sospensione, colori: le infinite possibilità del lampadario ingresso classico

Se si decide di rispettare la regola base che dice di non inserire nell’ingresso un lampadario troppo grande, soprattutto se è classicheggiante e non ‘applicato’ al soffitto senza parti pendenti (ovvero, una plafoniera più o meno elaborata che però è adatta a ambienti moderni), è imperativo che sia il più possibile curato dal punto di vista estetico: piccolino, ma un vero gioiello, magari in cristallo, con Swarosky o con i cristalli di Murano.

Se si vuole andare sul sicuro, unendo classicità e eleganza, si può optare per un lampadario ingresso classico pendente o a sospensione, magari in vetro o cristallo, e rifiniti con cura.

Solitamente, quando si parla di ingresso, la soluzione più gettonata, qualora si voglia un lampadario, è quella di farne l’unica fonte di luce, capace di accarezzare delicatamente i vari mobili e di accogliere gli ospiti. Soprattutto se si parla di un locale in stile classico, quindi armonioso e simmetrico, si tende a piazzare il lampadario ingresso classico in mezzo al soffitto, in modo che porti luce uniforme in ogni punto del locale. Le tecniche con cui si lavorano i vari materiali che costituiscono i lampadari permettono di sbizzarrirsi coi colori. Quando si parla di un ambiente classicheggiante, con colori tenui, meglio una luce morbida e calda.

Devi realizzare un progetto di Interior Design?
Devi arredare casa o un singolo ambiente?

Scegli una falegnameria di alto livello.
Contattaci

Il Piccolo, falegnameria a conduzione familiare di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 50 anni di esperienza, Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta i brand più prestigiosi dell’arredamento mondiale.
Il Piccolo progetta, produce e vende il meglio dell’interior design made in Italy, seguendo il cliente dalla progettazione fino alla realizzazione, consegna e posa del lavoro, integrando il processo con un servizio di assistenza preciso e professionale. CONTATTACI!

Il Piccolo, attivita’ di famiglia di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 40 anni di esperienza Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta molti dei marchi

Iscriviti alla Newsletter

Altri articoli dal nostro blog

Scopri i trend dell'interior design nel 2021! Scarica l'e-book