Il Piccolo Blog

Le cucine classiche contemporanee, un tocco di eternità in uno stile minimalista

Da cosa partire per arredare delle cucine  contemporanee

Come arredare al meglio queste cucine? Come spesso accade le soluzioni sono molte e variegate. È importante iniziare sapendo che le cucine classiche contemporanee devono avere una mescolanza fra decori classici, linee estremamente pulite, materiali moderni ed elementi e decori classici. Ognuno è libero di scegliere quanto di contemporaneo e quanto di classico inserire.

I tre principali aspetti di cui tenere di conto quando si tratta di arredare cucine classico contemporanee sono i materiali, che s’ispirano allo stile classico, quali marmo, marmo, legni, bronzo e oro, le linee, che devono offrire una mescolanza fra forme contemporanee e modanature classiche e il mood, che dev’essere diverso da quello ottenuto prendendo i due stili singolarmente.

Cucine classiche contemporanee: il classico nelle decorazioni o solo nei materiali? Ecco due tendenze

Queste cucine  sono generalmente di dimensioni ridotte (spesso gli appartamenti moderni sono abbastanza piccoli di metratura), compatte e avanzate dal punto di vista tecnologico. Il design delle cucine può essere contemporaneo nelle linee ma decorato, con misura, in maniera classica oppure decisamente contemporaneo, quasi minimalista, dove si inserisce il classico solo nell’utilizzo dei materiali.

Quest’ultimo design delle cucine  si basa su materiali raffinati, ante semplici, l’assenza di maniglie e forme minimaliste. Esso permette di mettere il focus su un particolare elemento, che finisce per spiccare nell’open space, come una poltrona dall’aspetto insolito. Il primo tipo di design, invece, rende le cucine classiche contemporanee più caratteristiche con decori, seppur di dimensioni ridotte, modanature e materiali eleganti.

Per chi sono adatte le cucine classiche contemporanee?

Nonostante lo stile classico-contemporaneo sia ancora considerato una novità, le cucine stanno prendendo velocemente piede, e le vediamo con sempre maggior frequenza negli showroom. Esse sono la soluzione perfetta per chi ha una cucina piccola, dove uno stile esclusivamente classico sarebbe troppo pesante, oppure per chi, a un uso esclusivo dello stile moderno, preferisce qualcosa che sia più “caldo” nelle forme.

Poiché le cucine non sono convenzionali, è importante evitare il fai-da-te per evitare errori che potrebbero influenzare il risultato finale. Chi dispone già di una cucina moderna e vorrebbe passare allo stile classico-contemporaneo, può riuscirci eliminando le maniglie oppure optando per delle maniglie in stile minimal, per esempio in oro o in cromato, o ancora componendo la cucina in maniera differente.

I materiali e i colori per queste cucine , mix tra contemporaneo e classico.

I materiali consigliabili per le cucine contemporanee sono i legni e i laccati, sia lucidi sia opachi, senza però disdegnare marmi, vetri e allumini laccati effetto metallo. È possibile combinare questi elementi a tecnologie oppure a linee moderne di modo da offrire un mix perfetto tra ieri e domani. Per quanto riguarda i colori, nell’ambito delle cucine classiche contemporanee è possibile sia optare per i tradizionali bianchi e neri sia scegliere tonalità poco diffuse in cucina come rame, fango, champagne, cachemere e grigio seta.      

Per cucine grandi: l’uso dell’isola o della penisola

Finora si sono citati casi in cui le cucine  sono di piccole dimensioni ma niente vieta di optare per questo stile a chi ha una cucina di dimensioni più ampie. Sono diffuse, infatti, anche cucine classiche contemporanee con penisola o addirittura con isola centrale che permettono di godere di tutto lo spazio che la persona desidera.

Le cucine  possono strizzare l’occhio sia all’eleganza sia al romanticismo. Molte partono da uno stile classico reso attuale grazie alla particolarità e ai dettagli e alle nuances (se ne trovano sempre di nuove, come ardesia o madreperla). Le cucine di questo genere  permettono di godere di quel tocco di eternità, calore famigliare e sicurezza dato dallo stile classico e acuito dal sodalizio con uno stile più moderno e contemporaneo, a tratti quasi minimalista, che rende l’ambiente più in linea con la vivacità e la frenesia della vita dei giorni nostri.

Devi realizzare un progetto di Interior Design?
Devi arredare casa o un singolo ambiente?

Scegli una falegnameria di alto livello.
Contattaci

Il Piccolo, falegnameria a conduzione familiare di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 50 anni di esperienza, Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta i brand più prestigiosi dell’arredamento mondiale.
Il Piccolo progetta, produce e vende il meglio dell’interior design made in Italy, seguendo il cliente dalla progettazione fino alla realizzazione, consegna e posa del lavoro, integrando il processo con un servizio di assistenza preciso e professionale. CONTATTACI!

Il Piccolo, attivita’ di famiglia di seconda generazione, apre il proprio showroom a Lugano. Con oltre 40 anni di esperienza Il Piccolo porta con sé un bagaglio di conoscenze tecniche e progettuali di assoluto livello, grazie ai numerosi interni progettati e arredati in tutto il mondo. Inoltre, Il Piccolo rappresenta molti dei marchi

Iscriviti alla Newsletter

Altri articoli dal nostro blog

Scopri i trend dell'interior design nel 2021! Scarica l'e-book